Si è verificato un errore nel gadget

giovedì 31 marzo 2011

SIGNOR SINDACO DI SILIQUA ,CHIEDA L' ALLONTANAMENTO DEL COMANDANTE DELLA CASERMA DEI CARABINIERI

CARO SIGNOR SINDACO , IN QUALITA' DI CITTADINO DI SILIQUA , IO UCCHEDDU MASSIMO: FIGLIO DELLA DEFUNTA SIGNORA CARRUS MARIA ROSANNA A NOME E PER CONTO DI : UCCHEDDU RITA FIGLIA E TUTTI I FRATELLI DELLA VITTIMA: CITTADINA DI SILIQUA , BARBARAMENTE ASSASSINATA NEL GIORNO DELL' 08 APRILE 2010 NELLA SUA ABITAZIONE , IN PIENO GIORNO ED ALLA LUCE DEI FATTI EMERSI DI CUI AGLI ATTI NEI PROCEDIMENTI PENALI N° RGNR 4772/ 2010 PROCURA DELLA REPUBBLICA PRESSO IL TRIBUNALE DI CAGLIARI ,E N°172/ 2010 PRESSO LA PROCURA DELLA REPUBBLICA DEL TRIBUNALE DEI MINORENNI DI CAGLIARI ED AGLI ATTI MEGLIO SPECIFICATI COME ASSASSINI DELLA SIGNORA IN OGGETTO LE CHIEDO FORMALMENTE E PUBBLICAMENTE DI INTERVENIRE IN MERITO ALLA SUA CARICA DI PRIMO CITTADINO AFFINCHE' VENGA PRESERVATA LA GIUSTA ATTUAZIONE CHE IN TEMA DI PUBBLICA SICUREZZA MERITANO I CITTADINI DI SILIQUA PAESE CHE LEI COME DETTO PRECEDENTEMENTE RAPPRESENTA.
LE CHIEDO QUESTO INTERVENTO DRASTICO E DOVEROSO, ALLA LUCE DI QUANTO EMERGE ,ED AGLI ATTI DEI PROCEDIMENTI IN EPIGRAFE,
COMUNICANDOLE CHE :
1) I CARABINIERI DELLA STAZIONE DI SILIQUA E PRECISAMENTE IL COMANDANTE DELLA STESSA STAZIONE DEI CARABINIERI ERANO STATI PREVENTIVAMENTE AVVISATI DI PERSONA E NELLA CASERMA STESSA DA PERSONA NOTA DELL' EVOLVERSI DI QUANTO POI ACCADUTO IN DANNO ALLA SIGNORA CARRUS MARIA ROSANNA .
2) COME RISULTA AGLI ATTI LA NOTIZIA DATA DA PERSONA NOTA ERA STATA FATTA ALLE ORE 10,30 DEL MATTINO DEL GIORNO 08/APRILE 2010, IN CASERMA QUINDI ANTECEDENTEMENTE ALL' EVOLVERSI DEI FATTI .
3) LA STESSA PERSONA FORNIVA COME DA VERBALE REDATTO DAL MILITARE IN SERVIZIO DI PIANTONE NOMI E COGNOMI DEGLI OFFENDER ( RAPINATORI )
4) LUOGO DELLA RAPINA, NOME E COGNOME DELLA VITTIMA ,OLTRE AD ALTRO NOME E COGNOME DI ALTRA PERSONA OGGETTO DI ATTENZIONE DA PARTE DEGLI OFFENDER.
5) QUELLO CHE CI DEVE FAR RIFLETTETE E' IL FATTO CHE :DI QUESTE NOTIZIE RIPORTATE DALLA PERSONA DICHIARANTE FOSSE A CONOSCENZA ALTRA PERSONA MENZIONATA ANCH' ESSA CON NOME E COGNOME SEMPRE AL PIANTONE DEI CARABINIERI .
6) COME EMERGE DA DICHIARAZIONE DEL COMANDANTE DELLA CASERMA DEI CARABINIERI DI SILIQUA : LO STESSO COMANDANTE VENIVA MESSO AL CORRENTE DI QUESTA NOTIZIA DAL PIANTONE IN TARDA MATTINATA DEL GIORNO 08/ APRILE 2010 .
7) SOLO ALLE ORE 18,30 CIRCA IL COMANDANTE DELLA CASERMA SI METTEVA IN CONTATTO TELEFONICO CON LA PERSONA DENUNCIANTE ( NEMMENO ESCUSSO IN CASERMA E DOPO UN LASSO DI TEMPO CHE NON TROVA GIUSTIFICAZIONI VISTI I FATTI CHE ACCADEVANO IN PAESE )PER :A SUO DIRE AVERE MAGGIORI RAGGUAGLI, E SENZA AVER ESCUSSO L'ALTRA PERSONA INFORMATA DEI FATTI PUR AVENDONE RACCOLTO LE GENERALITA'E CHE SICURAMENTE AVREBBE FORNITO QUELLA CERTEZZA MATEMATICA CON IL RISCONTRO DI QUANTO GIA' DICHIARATO DAL TESTIMONE.
8) LO STESSO COMANDANTE DEI CARABINIERI CHIEDEVA DOPO AVER SENTITO QUANTO DICHIARATO PRECEDENTEMENTE AL PIANTONE SE LA PERSONA ERA A CONOSCENZA DI QUANDO DOVESSE COMPIERSI IL FATTO E NEL CASO CHIEDEVA ALTRESì ALLA PERSONA DICHIARANTE DI VIGILARE ALLORCHE' AVESSE NOTATO QUALCOSA DI CUI SI RICHIEDESSE L' INTERVENTO DELLE FORZE DELL' ORDINE.........( SE VEDI QUALCOSA PASSA IN CASERMA O CHIAMA IL 112)
9) ALLORCHE' LA PERSONA RISCONTRAVA ANOMALIE ALL' ESTERNOALL' ABITAZIONE DELLA SIGNORA CARRUS NELLA NOTTE E ALLE ORE 01,00 DEL 09/ APRILE 2010( SERRANDA BASCULANTE APERTA DI CIRCA 30/50 CENTIMETRI ( POCO IMPORTA LA MISURA ERA APERTA E QUINDI RISULTAVA UN VALIDO ACCESSO ALL' ABITAZIONE NEL CUORE DELLA NOTTE)AVVERTIVA IMMEDIATAMENTE I CARABINIERI COMPONENDO IL NUMERO 112 ,SPIEGANDO LA NATURA DELLA CHIAMATA OLTRE A FORNIRE LE SUE GENERALITA' .
10) DOPO POCHI MINUTI LA PATTUGLIA IN FORZA ALLA CASERMA DI SILIQUA INTERVENIVA E CONTATTANDO LA PERSONA DICHIARAVA CHE LA SERRANDA IN OGGETTO ERA IN QUELLA POSIZIONE GIA' IN PRECEDENZA E CIOE' DALLE ORE 20,05 DEL GIORNO 08/ APRILE 2010 COME DA VERBALE AGLI ATTI REDATTO DAI MILITARI COMPONENTI LA PATTUGLIA IN DATA 10/ APRILE 2010 IN CUI GLI STESSI DICHIARANO CHE DURANTE L' INTERVENTO NON NOTAVANO NIENTE DI ANOMALO E TANTOMENO SEGNI DI EFFRAZIONE ( PERCHE' FORZARE UNA SERRATURA DEL CANCELLO QUANDO SI PUO' AGEVOLMENTE SCAVALCARE UN MURETTO DI CINTA ALTO 90 CENTIMETRI E CON RECINZIONE SOVRASTANTE A GUISA DI RAMI D' ALBERO CHE PUO' ESSERE USATA COME APPIGLIO SICURO? OLTREMODO IN TUTTA LA SUA ALTEZZA NON ALTO PIU' DI 160 CENTIMETRI?)MA UN PUNTO VALIDO D' ACCESSO IN CASA DI PERSONA SOLA A QUELL' ORA DELLA NOTTE ERA VISTO CON QUALE MISURA? QUESTO MERITA UNA SPIEGAZIONE.......IL FATTO CHE FOSSE COSì DALLE ORE 20,05 DOVEVA ALLARMARE E MAGARI SPINGERE I MILITARI AD USARE UN DITO PER SUONARE IL CAMPANELLO DELLA SIGNORA( VEDI VOCE NON AVER MOSSO UN DITO )EPPURE A LORO DIRE COME DA LORO VERBALE DI SERVIZIO I MILITARI COMPONENTI LA PATTUGLIA ERANO STATI PREVENTIVAMENTE AVVISATI DAL LORO COMANDANTE DELLE DICHIARAZIONI RESE DALLA PERSONA INFORMATA DEI FATTI ,E DALLA STESSA PERSONA CHE AVEVANO INCROCIATO NEL VICINATO NEI MINUTI PRECEDENTI LA MEZZANOTTE DEL GIORNO 08/ APRILE 2010 OLTRE AD ESSERE STATI FORNITI DALLO STESSO COMANDANTE DI UNA LISTA DI NOMI DI OBIETTIVI SENSIBILI ( ANZIANI CHE ABITANO DA SOLI )NELLA CUI LISTA NON RISULTAVA IL NOME DELLA SIGNORA CARRUS....
11) NONOSTANTE TUTTO CIO' I CARABINIERI OMETTEVANO E NON SI ATTIVAVANO PER CONTROLLARE LO STATO DELLA SIGNORA CARRUS, SAREBBE BASTATO SUONARE IL CAMPANELLO PER ACCERTARSI DELLA PRESENZA OLTRE ALLO STATO DI SALUTE...
12) GIORNO 09/ APRILE 2010 NONOSTANTE GLI ALLARMANTI EPISODI DEL GIORNO PRECEDENTE NESSUN CARABINIERE SI E' FATTO CRUCCIO DI ACCERTARSI DELLO STATO DELLA SIGNORA CARRUS IN TUTTO L' ARCO DELLA GIORNATA SEBBENE SOLAMENTE IL GIORNO 02/ APRILE 2010 ( QUINDI 6 GIORNI PRIMA )VENIVA DENUNCIATO PRESSO LA STESSA CASERMA DEI CARABINIERI DI SILIQUA ALTRO FURTO SUBITO IN ABITAZIONE A DANNO DI PERSONA ANZIANA ED ESATTAMENTE IL SIGNOR G. L.
13 LE RICORDO CHE COME DAGLI ATTI EMERGE QUESTA DICHIARAZIONE FATTA DAGLI STESSI CARABINIERI:" IN SILIQUA DAL MESE DI SETTEMBRE 2009 SONO STATI COMMESSI DEI REATI CHE PER LE MODALITA' DI ESECUZIONE POSSONO ESSERE RICONDUCIBILI AI TRE GIOVANI INDAGATI PER IL REATO INDICATO IN OGGETTO ,GLI STESSI VENGONO QUI DI SEGUITO MEGLIO RIPORTATI..........ECC ECC "
14 ) ALLE ORE 05,00 CIRCA DEL GIORNO 10/ APRILE 2010 VENIVA RITROVATO DOPO LO SPEGNIMENTO DELL' INCENDIO IL CADAVERE SEMICARBONIZZATO DELLA SIGNORA CARRUS NEL SEMINTERRATO DELLA SUA ABITAZIONE DI VIA AMSICORA N° 16 IN SILIQUA, NELL' IMMEDIATEZZA DEL RITROVAMENTO VENIVANO PRELEVATI DALLE LORO ABITAZIONI QUELLI CHE POI SAREBBERO RISULTATI COME DA LORO AMMISSIONI E CONDANNA IN PRIMO GRADO GLI ASSASSINI DI CARRUS MARIA ROSANNA :ARRESTATI DAGLI STESSI CARABINIERI CHE: PRIMA E PREVENTIVAMENTE AVVISATI ANDAVANO A COLPO SICURO , SAPEVANO TUTTO.( LA CLASSICA CHIUSURA DELLA STALLA DOPO CHE SONO SCAPPATI I BUOI ).............
OLTREMODO SOLO SU RICHIESTA DEI MAGISTRATI INQUIRENTI CHE CHIEDEVANO AGLI STESSI : ALLA LUCE DI QUANTO DICHIARATO DALLE PERSONE INFORMATE SUI FATTI CHIEDIAMO CHE CI VENGA FORNITA UNA DETTEGLIATA DOCUMENTAZIONE DELL' ATTIVITA' DEI MILITARI E QUINDI VENIVANO REDATTE DAI CARABINIERI DI SILIQUA ANNOTAZIONI DI SERVIZIO CON DATE POSTICIPATE RISPETTO ALL' ACCADUTO.........GIORNO 10/ ,12/ ,13/, APRILE 2010.
SIGNOR PRIMO CITTADINO DI UN PAESE DOVE SI COMPIONO DELITTI PER GRAVE NEGLIGENZA , DELITTI CHE ALLA LUCE DI QUANTO ACCADUTO ANCHE IN SEDE GIUDIZIARIA GRIDANO GIUSTIZIA, DELITTI CHE PER QUANTO CONCERNE LA GRAVITA' E LA NATURA DELLE PERSONE E SOTTOLINEO PERSONE PERCHE' DI PERSONE SI TRATTA , (HANNO FATTO IL LORO PERCORSO DI VITA CON SACRIFICIO E ORA CHIEDONO SOLO DI PASSARE LA LORO VECCHIAIA IN SERENITA' : NON CERTAMENTE E COME ACCADE OGGI DI DOVERSI BARRICARE IN CASA PER PAURA , SVEGLIARSI AL MINIMO RUMORE O ALL' ABBAIARE DI UN CANE NELLA NOTTE...) QUESTE PERSONE COLPITE AVREBBERO MERITATO UN SEGNALE DA PARTE DI QUESTA AMMINISTRAZIONE QUALE ALMENO LA SIMBOLICA COSTITUZIONE DI PARTE CIVILE........ALMENO ADESSO DIA UN SEGNALE ED UN SENSO AD ALCUNE PREROGATIVE CHE LA SUA CARICA LE RISERVA........

ORA, VOLENDO FARE IL CONTO DELLA SERVA LE CONFERMO CHE LE RAPINE A DANNO DI PERSONE ANZIANE A PARTIRE DAL 12 SETTEMBRE 2009 SONO 9 COMPRESA QUELLA CHE VEDE VITTIMA LA SIGNORA CARRUS MENTRE I DANNEGGIAMENTI AD AUTO E  FURTI AI DANNI DI PUBBLICI ESERCIZI DENUNCIATI ED ELENCATI DAI CARABINIERI NELLA LISTA AGLI ATTI SONO 3,( MA SICURAMENTE A LEI RISULTANO NUMEROSI )
TOTALE 12 NEL GIRO DI 6/7 MESI CON CADENZA REGOLARE OGNI 15 GIORNI
CARO SIGNOR SINDACO ORA IO NON STO' A RIPERCORRERE TUTTO L' ESCURSUS DELLA VICENDA CREDO CHE LEI IN QUALITA' DI CIO' CHE SI E' FATTO CARICO DI RAPPRESENTARE :QUINDI DA PRIMO CITTADINO  DEL COMUNE DI SILIQUA, ED IN MANIERA PARTICOLARE TRATTANDOSI DI ORDINE PUBBLICO E SICUREZZA DEI CITTADINI SIA SICURAMENTE ERUDITO DI QUANTO ACCADE NEL TERRITORIO DEL COMUNE CHE RAPPRESENTA.
OLTREMODO AVENDO AVUTO PARTICOLARI E PERSONALI ATTENZIONI ALLA SUA PERSONA E COSE ,DA PARTE DI OFFENDER IGNOTI E CON MANIFESTAZIONI DI NATURA DOLOSA NEI SUOI CONFRONTI ATTE A FORNIRE INTIMIDAZIONI GRAVI ALLA SUA PERSONA ED ALTRESì A MEMBRI DEL CONSIGLIO COMUNALE CREDO CHE LEI ABBIA MATURATO UNA CERTA ESPERIENZA IN FATTI CHE VANNO AL DI LA' DELLE NORMALI E COSTRUTTIVE DISCUSSIONI TRA PERSONE CIVILI, QUINDI FORTE DI QUESTE ESPERIENZE PERSONALI E DICIAMO ANCHE RELATIVAMENTE PROFESSIONALI , LEI E' SICURAMENTE LA PERSONA CHE PIU' PUO' CAPIRE QUESTO CLIMA DI INSICUREZZA CHE PERVADE ED ALEGGIA NELLA NOSTRA COMUNITA'.
INFORMANDOLA CHE DI QUANTO IN OGGETTO ABBIAMO DATO MANDATO AL NOSTRO LEGALE RAPPRESENTANTE CON DENUNCIA PENALE ALLA PROCURA DELLA REPUBBLICA DI CAGLIARI ED IN COPIA AL MINISTERO DELL' INTERNO OLTRE CHE AL COMANDO GENERALE DELL' ARMA DEI CARABINIERI : PERCHE' GLI ORGANI PREPOSTI FACCIANO PIENA LUCE SULLE VICENDE IN MERITO E RICORDANDOLE CHE LEI COME PRIMO CITTADINO HA IL DOVERE DI SEGNALARE EVENTUALI NEGLIGENZE O SERVIZI INEFFICIENTI DELLE AUTORITA' PREPOSTE ALLA PUBBLICA SICUREZZA : LE CHIEDIAMO FERMAMENTE E CON DIRITTO CHE PRENDA IMMEDIATI PROVVEDIMENTI PER SALVAGUARDARE LA SICUREZZA DI COSE E PERSONE DEL TERRITORIO E DELLA COMUNITA' CHE RAPPRESENTA CHIEDENDO A CHI DI DOVERE CONTO E RESPONSABILITA' EVENTUALI OLTRE CHE NEGLIGENZE ACCERTATE O DA ACCERTARE.
CERTI DI UNA SUO FERMO E DECISO INTERVENTO..
FIGLI E FRATELLI DI CARRUS MARIA ROSANNA.
UCCHEDDU MASSIMO CITTADINO DI SILIQUA.

martedì 29 marzo 2011

GRAZIE GIUSEPPE..........

SICURAMENTE NON TI ASPETTAVI QUESTI RINGRAZIAMENTI PUBBLICI MA MI SEMBRA DOVEROSO FARTELI SOPRATUTTO PER IL TUO IMPEGNO PROFESSIONALE FINORA DATOCI , CONTORNATO DA ALZATACCE , VIAGGI IN AEREO CON RITORNO IN GIORNATA E TEMPO NEGATO ALLA TUA FAMIGLIA X SEGUIRE LA VICENDA LEGALE E ANCHE QUELLA UMANA SOSTENENDOCI IN TUTTO QUELLO CHE E' IL TUO ESSERE OLTRE CHE SERIO PROFESSIONISTA ANCHE E SOPRATUTTO UNA PERSONA SPECIALE .
ABBIAMO CONDIVISO TANTE PORTE IN FACCIA, TANTE SITUAZIONI DOLOROSE E ANCHE LA SODDISFAZIONE DI VEDER RICONOSCIUTA LA TUA TESI OGGI AVVALORATA DALLA SENTENZA DEL DELITTO DI OMICIDIO VOLONTARIO.......
NOI NON SIAMO: E TU PER PRIMO SODDISFATTI DI QUESTA CONDANNA INSUFFICENTE E SUPERFICIALE COME LA DESCRIVE IL P.M. MENTRE CITA L' OPERATO DEI CARABINIERI DI SILIQUA: DIMENTICANDOSI CHE NON AVER PRESO PROVVEDIMENTI IN MERITO ALLA LORO NEGLIGENZA E' ANCHE QUELLA UNA GRAVE MANCANZA.
ORA TI CHIEDERAI COME INTENDIAMO PROCEDERE RIGUARDO A QUESTA REALTA' NON PIU' RINCHIUSA IN CARTE CHE POTEVANO SOLO LEGGERE GLI ADDETTI AI LAVORI , BENE LA NOSTRA RISPOSTA E' SEMPRE LA STESSA : ANDIAMO AVANTI NON ABBIAMO ALTRA SCELTA SE NON LA STESSA CHE ABBIAMO PRESO QUEL NON TANTO LONTANO 10 APRILE 2010 QUANDO TI TELEFONAI PER DARTI QUESTA AMARA NOTIZIA.....
ORA PIU' CHE MAI DI FRONTE A QUESTI FATTI CHIEDIAMO CHIAREZZA , COME TU SAI CHI VIVE IN PRIMA PERSONA QUESTO DRAMMA NON PUO' TROVARE PACE QUANDO SI TROVA DI FRONTE AD UNA RICHIESTA DI PENA FATTA DA CHI INDAGANDO SAPEVA CHE C' ERANO DELLE RESPONSABILITA' PENALMENTE RILEVANTI DA PARTE DI CHI AVREBBE DOVUTO VIGILARE E CON IL POTERE E DOVERE CHE GLI VENIVA CONFERITO DALLA POSIZIONE CHE OCCUPAVA E PURTROPPO ANCORA OCCUPA PER GRAVE NEGLIGENZA E COLPA OMETTEVA E NON SVOLGEVA IL PROPRIO LAVORO.
BENE LA SITUAZIONE NOI LA CONOSCIAMO ED ORA VISTO CHE LA SENTENZA DI PRIMO GRADO E' STATA PRONUNCIATA E' ARRIVATO IL MOMENTO CHE TUTTI I RETROSCENA DI QUESTA VICENDA DIVENTINO DI DOMINIO PUBBLICO.
QUESTO NON SOLTANTO PERCHE' NOI CI ASPETTIAMO CHE GIUSTIZIA VENGA FATTA FINO IN FONDO MA BENSì PER UN SEMPLICE E SACROSANTO MOTIVO.
LA SICUREZZA DI TUTTI I CITTADINI PUO' ESSERE TRATTATA IN QUESTO MODO ?
PUO' UN PUBBLICO UFFICIALE  METTERE A RISCHIO LA SICUREZZA DEI CITTADINI CHE DOVREBBE DIFENDERE E PRESERVARE DA QUESTI ATTI CRIMINOSI EFFERATI E CRUDELMENTE INAUDITI PER COLPA E INADEGUATEZZA MA SOPRATUTTO PER SUA NEGLIGENZA ?
E POSSONO NON UNO MA DUE MAGISTRATI RISCONTRARE IN FASE D' INDAGINE DELLE CHIARE ED EVIDENTI GRAVI MANCANZE PERPETRATE DALLO STESSO COMANDANTE DI UNA CASERMA DEI CARABINIERI ( RESPONSABILE DELLA PUBBLICA SICUREZZA )SUFFRAGATE DA RISCONTRI DI TESTIMONIANZE DIRETTE DI CITTADINI INFORMATI SUI FATTI , DOCUMENTATE E DICHIARATE DAGLI STESSI CARABINIERI OLTRE CHE DA VARI TESTIMONI NON PRENDERE PROVVEDIMENTI ADEGUATI NEI SUOI CONFRONTI E DEI SUOI SUBALTERNI?
LA RISPOSTA LA CONOSCIAMO TUTTI E LE CONSEGUENZE DI QUESTE OMISSIONI HANNO RIEMPITO LE PAGINE DI CRONACA .
EBBENE CARO GIUSEPPE :PROCEDI PURE NELLE ADEGUATE SEDI SENZA REMORE A NOI POCO IMPORTA SE UNO DI QUESTI SIGNORI RAPPRESENTA L' ASSOCIAZIONE NAZIONALE MAGISTRATI , QUESTO E' UN PROBLEMA CHE DOVREBBE PORSI CHI MAGISTRATO LO E' , CHI FA BENE IL SUO LAVORO SICURAMENTE SI CHIEDERA' COME MAI CHI LO DOVREBBE RAPPRESENTARE PUO' NON ACCORGERSI DI AVER LASCIATO QUALCOSA INDIETRO NEL SUO OPERATO E QUEL QUALCOSA NON E' COSA DA POCO VISTO CHE C' E' DI MEZZO UN MORTO E QUESTA MORTE GRIDA GIUSTIZIA, A NOI POCO IMPORTA SE SULLA PORTA DELL' UFFICIO DI UN ALTRO MAGISTRATO C'ERA FINO A POCHI GIORNI FA' UN MANIFESTO CHE CITAVA LE SEGUENTI PAROLE " LAVORATORE DI GIUSTIZIA IN LOTTA PER SVARIATI MOTIVI ECC ECC......E' UN LORO SACROSANTO DIRITTO PROTESTARE PER VEDER RICONOSCIUTI DEI DIRITTI COME LO E' PER NOI UN SACROSANTO DOVERE CHIEDERE CHE LORO FACCIANO BENE IL LORO LAVORO: SONO DEI DIPENDENTI PUBBLICI E NOI DA CITTADINI CHIEDIAMO COME DATORI DI LAVORO CHE LORO SVOLGANO BENE IL LORO LAVORO: LO SPUNTO LO PRENDIAMO DA QUELLA SCRITTA CHE SI TROVA IN TUTTE LE AULE DEI TRIBUNALI DOVE ANCHE QUESTI MAGISTRATI LAVORANO " LA LEGGE E' UGUALE PER TUTTI.
VEDI CARO GIUSEPPE IN QUESTA VICENDA MI HAI INSEGNATO UNA COSA IMPORTANTE FARE LE DOMANDE GIUSTE ALLE PERSONE GIUSTE NEL MODO E NEL POSTO GIUSTO ORA IO FORTE DI QUESTO TUO INSEGNAMENTO TI CHIEDO PUBBLICAMENTE PROCEDIAMO CON LE DOMANDE GIUSTE........FATTE NELLE SEDI GIUSTE........ALLE PERSONE CHE RAPPRESENTANO LA GIUSTA AUTORITA' ASSICURANDOCI CHE VENGANO LETTE ED INTERPRETATE INEQUIVOCABILMENTE NEL MODO GIUSTO.
FORTI DI QUELLA FRASE PRONUNCIATA OGGI ED INSERITA NELL' ARRINGA DEL DIFENSORE DI UNO DEI CONDANNATI , CHE INVOLONTARIAMENTE CI HA AIUTATO ANCORA UNA VOLTA: " SE OGGI SIAMO QUì A PRESENZIARE IN QUESTO PROCESSO DOBBIAMO CHIEDERCI IL PERCHE',SICURAMENTE GLI INDAGATI HANNO COMMESSO UN CRIMINE EFFERATO LO HANNO AMMESSO E FIN QUì NON CI SONO DUBBI DELLA LORO COLPEVOLEZZA COME NON CI SONO DUBBI E QUESTO LO DIMOSTRANO I DOCUMENTI AGLI ATTI CHE LA RESPONSABILITA' DI QUANTO ACCADUTO NON E' SOLO LA LORO. CI SONO GRAVI RESPONSABILITA' SULL' ACCADUTO DI CHI DOVEVA VIGILARE ED EVITARE LO SVOLGERSI DI QUESTO CRIMINE PERCHE' PREVENTIVAMENTE ED ESAUSTIVAMENTE AVVISATO, SE QUELLE AUTORITA' CIOE' I CARABINIERI DI SILIQUA AVESSERO FATTO IL LORO LAVORO AVVISANDO E PIANTONANDO LA CASA DELLA SIGNORA CARRUS OLTRE AD AVER CONVOCATO I RESPONSABILI IN CASERMA TUTTO SI SAREBBE RISOLTO CON UNA SACROSANTA TIRATA D' ORECCHIE E QUINDI OGGI NON CI DOVREMMO TROVARE A DECIDERE E CHIEDERE UNA GIUSTA PENA PER UN REATO COSI' GRAVE.
OGGI IN QUELL' AULA SEPPURE DA LATI DIAMETRALMENTE OPPOSTI PER DOVERE DI RAPPRESENTANZA DEI DIFENSORI DELLE PARTI IN CAUSA ABBIAMO AVUTO DAI DIFENSORI DEGLI INDAGATI IL RISPETTO DEL NOSTRO DOLORE E QUESTO VA RICONOSCIUTO , QUEL RISPETTO CHE PERO' E' MANCATO DA CHI CI SI ASPETTAVA CHE LO AVESSE.......
GRAZIE DOTTOR FENUDI , DOTTOR LACONI E DOTTOR PILLONI.
OGGI HO VISTO DEI PROFESSIONISTI CON DEI SENTIMENTI E NON DELLE MACCHINE DIVORA ARTICOLI DEL CODICE PENALE.......
GRAZIE GIUSEPPE : MI HAI ANCHE INSEGNATO A RISPETTARE IL LAVORO DELLA TUA CATEGORIA PROFESSIONALE , ANCHE SE A VOLTE  IL MODUS OPERANDI PUO' FAR TANTO MALE...........
MASSIMO UCCHEDDU.

lunedì 28 marzo 2011

GIUSTIZIA ? E' FATTA ?

FINALMENTE ABBIAMO AVUTO GIUSTIZIA..........
ORA SI CHE I CITTADINI DI SILIQUA E MAGARI ANCHE DI ALTRE PICCOLE E GRANDI COMUNITA' SI SENTIRANNO TRANQUILLI A CASA PROPRIA
IL TRIBUNALE IN NOME DEL POPOLO ITALIANO HA CONDANNATO RICONOSCENDOLI COLPEVOLI DI : OMICIDIO VOLONTARIO, FRANCESCO PISU E SARIANO CORDA ALLA PENA DI ANNI 18 E L' INTERDIZIONE PERPETUA DAI PUBBLICI UFFICI , OLTRE ALLA LIBERTA' VIGILATA PER ALTRI 3 ANNI DOPO AVER SCONTATO LA PENA DETENTIVA...OLTRE AL PAGAMENTO DI UNA SOMMA PROVVISIONALE DI EURO 400.000,00 DA PAGARSI SUBITO ALLA PARTE OFFESA" FIGLI "E LA POSSIBILITA' DI CHIEDERE IL MAGGIOR DANNO IN SEDE CIVILE.........
VIENE DA PENSARE BENE BRAVI ERA ORA CHE SI AVESSE UNA PENA ESEMPLARE.....
MA L' ESEMPIO A CHI SERVE ? A CHI FA IL PALO E VIENE CONDANNATO GIUSTAMENTE CON 18 ANNI E 8 MESI DI RECLUSIONE CON LO SCONTO DI UN TERZO DELLA PENA E L' ATTENUANTE DELLA MINORE ETA' ? E SI PERCHE' CHI FA IL PALO SAPPIA CHE VIENE PUNITO IN MISURA MAGGIORE DI CHI COMMETTE MATERIALMENTE IL REATO DI OMICIDIO VOLONTARIO" TRA 60 GIORNI SAPREMO CHE PERCORSO LOGICO HA PORTATO IL GIUDICE DELLA PROCURA ORDINARIA AD  EMETTERE LA SENTENZA E LE SUE MOTIVAZIONI.
COME PER LO STESSO PERIODO AVREMO LE MOTIVAZIONI DELLA SENTENZA DEL GIUDICE DEL TRIBUNALE DEI MINORI.
NON CI SENTIAMO PER NIENTE SODDISFATTI DELLA SENTENZA CHE EQUIPARA LE CONDANNE A NOSTRO AVVISO CON RESPONSABILITA' SOGGETTIVE DIVERSE,ANZI SECONDO NOI QUESTA SENTENZA SERVIRA' STRUMENTALMENTE A SPINGERE IL DIFENSORE DEL MINORE A CHIEDERE UN ULTERIORE SCONTO DELLA PENA IN SEDE D' APPELLO . VISTO E CONSIDERATO CHE IL SUO ASSISTITO NON HA PARTECIPATO MATERIALMENTE ALL' OMICIDIO DI NOSTRA MADRE.
PRECISIAMO CHE PER I REATI DI RAPINA AGGRAVATA, INCENDIO AGGRAVATO E DISTRUZIONE DI CADAVERE AGGRAVATA IL GIUDICE HA RICONOSCIUTO UNA PENA DI ANNI 1 PER CIASCUN REATO IN CONTINUAZIONE QUINDI TRE ANNI .
QUINDI 24 ANNI PER OMICIDIO VOLONTARIO, 3 ANNI PER I REATI DI CUI SOPRA TOTALE ANNI 27 MENO LO SCONTO DI UN TERZO DELLA PENAPREVISTO DAL COMODISSIMO RITO ABBREVIATO  OVVERO ANNI 9 TOTALE ANNI 18............
CONSIDERANDO IL FATTO CHE LA LEGGE PREVEDE CHE. OGNI 6 MESI DI CARCERE PASSATI IN BUONA CONDOTTA COMPORTANO LO SCONTO DI GIORNI 45 DI RECLUSIONE CIOE' OGNI ANNO PASSATO IN BUONA CONDOTTA CORRISPONDE A 15 MESI DI RECLUSIONE.
QUINDI TOGLIENDO GLI ULTIMI TRE ANNI DI RECLUSIONE IN CUI IL CARCERATO PUO' CHIEDERE L' AFFIDAMENTO PRESSO UNA DIMORA IN CUI CI SIA UN PARENTE O PERSONA RESPONSABILE CHE INSIEME AI SERVIZI SOCIALI SI OCCUPA DEL PERCORSO E DEGLI OBBLIGHI DELLA PERSONA IN AFFIDAMENTO , TOGLIENDO I FAMOSI TRE MESI CHE OGNI ANNO MATURANO DA QUANTO GIA' DETTO SOPRA DOPO POCO PIU' DI 11 ANNI AVREMMO IL PIACERE DI AVERE ANCORA TRA LA NOSTRA COMUNITA' QUESTI PERSONAGGI CHE CON GLI ULTERIORI TRE ANNI DI LIBERTA' VIGILATA DA SCONTARE NEL COMUNE DI RESIDENZA SENZA LA POSSIBILITA' DI ALLONTANARSI DALLO STESSO, CONTROLLATI MAGARI DAGLI STESSI CARABINIERI CHE LI HANNO ARRESTATI POTRANNO FRUIRE DI UN NUOVO E IGNARO PARCO VITTIME DIRETTAMENTE A PORTATA DI MANO E COMUNQUE FORTI DELLA PASSATA ESPERIENZA SAPRANNO COME FARE PER NON FARSI COGLIERE IN FLAGRANZA DI REATO VUOI PER ESPERIENZA PASSATA E PER SPECIALIZZAZIONE ALL' UNIVERSITA' DEL CRIMINE  DI BEN 11 ANNI E ROTTI DI FREQUENTAZIONE.
CARI CONCITTADINI SENTIAMOCI TUTTI TRANQUILLI LA SENTENZA ODIERNA HA PORTATO UNA VENTATA DI FIDUCIA CHE CI BENEFICIA DI BEN 11 ANNI DI TRANQUILLITA' CHE CI PERMETTERA' MAGARI DI DIMENTICARE O ALLONTANARE DALLA MEMORIA L' ACCADUTO PRIMA CHE TUTTO SI RIPETA.
IN QUEL PERIODO NOI AVREMO CIRCA 60 ANNI QUINDI MAGARI SAREMO PENSIONATI ,
(MAGARI AVREMO NASCOSTO I SOLDI DEL RISARCIMENTO CHE SICURAMENTE NON VEDREMO MAI SOTTO UNA MATTONELLA IN CASA O I SOLDI DI QUELLA MISERA PENSIONE CHE IN UN IPOTETICO FUTURO E QUESTO VEDIAMOLO COME UN MIRAGGIO AVREMO MATURATO QUALE DIRITTO ALLA SPRAVIVENZA DOPO UNA VITA DI LAVORO) CI RITROVEREMO NOI STESSI ANZIANI CHE MENTRE PARLIAMO DA SOLI E COMMENTIAMO A VOCE ALTA VEDENDO IL PREZZEMOLO NEI VASETTI ESPOSTO FUORI DAL NEGOZIO DEL FIORISTA  " DOMANI LO COMPRO " CONSCI CHE MAGARI POSSA ESSERE L' ULTIMO ACQUISTO DELLA NOSTRA VITA............
OGGI POSSIAMO DIRE SOLO 1 COSA LA GIUSTIZIA NON ESISTE PER NOSTRA MADRE E TANTOMENO PER NOI FIGLI , OGGI LA LEGGE E LA SUA APPLICAZIONE HA DIMOSTRATO ANCORA UNA VOLTA CHE LA GIUSTA PENA E LA CERTEZZA DELLA PENA E' E RIMANE PURA UTOPIA , OGGI SI E' CELEBRATO IL PROCESSO E LA CONDANNA A CHI RIMANE E LA CONDANNA E' E RIMANE IL SEGNO INDELEBILE CHE SI FERMA PER SEMPRE NELL' ANIMA DI CHI HA UN ANIMA , NON SICURAMENTE DI CHI E' CONDANNATO PER QUELLO CHE HA FATTO MA PUO' USUFRUIRE DI TUTTE QUELLE LEGGI CHE TUTELANO IL SUO RECUPERO E IL SUO REINSERIMENTO NELLA SOCETA' COMPRENSIVO DI SCONTI , VANTAGGI  E SOSTEGNO ALLA DIFESA A SPESE DELLO STATO PERCHE' NULLATENENTE.
OGGI LO STATO E LA GIUSTIZIA CI HANNO CONDANNATO A PAGARE QUELLO CHE QUEI BASTARDI NON SONO RIUSCITI A FAR PAGARE A NOSTRA MADRE...........
DITECI DOV' E' LA GIUSTIZIA PERCHE' CI SIAMO RESI CONTO CHE NON SI TROVA DA QUESTE PARTI E TANTOMENO LA SI TROVA DOVE DOVREBBE ESSERE.
COMUNQUE NOI NON CI ARRENDIAMO ANDIAMO AVANTI PERCORRENDO TUTTE LE STRADE CHE LA LEGGE CI CONCEDE.
NON CI PRECLUDEREMO NESSUNA INIZIATIVA CHE POSSA FAR LUCE E DARE ONORE E RISPETTO OLTRE CHE DIGNITA' A NOSTRA MADRE, ED AGGIUNGIAMO A QUESTO PUNTO ANCHE A NOI FIGLI E FRATELLI ,INGIUSTAMENTE CONDANNATI A NOSTRO AVVISO A SUBIRE QUESTA SENTENZA VERGOGNOSA DICENDO A CHI DI DOVERE ED INTERESSATO ARRIVEDERCI IN ALTRA SEDE ED IN ALTRO GRADO DI GIUDIZIO CON ALTRI INDAGATI ED IMPUTATI CON I QUALI NON
AUGURO A NESSUNO DI AVERE A CHE FARE.
PERCHE' IN CERTI CASI RISULTA MORTALE .
P. S. RETTIFICO LA DATA PRESUNTA DI SCARCERAZIONE POICHE' I CONDANNATI HANNO GIA' SCONTATO 1 ANNO DI CARCERE PREVENTIVO CI RIMANGONO SOLO DIECI ANNI CIRCA DI TRANQUILLITA' SEMPRE CHE QUALCUNO VISTAL' ESIGUITA' DELLA PENA NON PROVI NEL FRATTEMPO A FAR DI PEGGIO E CON MENO ERRORI.........

ARRIVEDERCI E GRAZIE.

martedì 22 marzo 2011

AVERE 1 FORMULA UNO E FINIRE LA BENZINA AD UN METRO DAL TRAGUARDO

Penso che il titolo renda l' idea di ciò che leggerete........la FORMULA UNO in questo caso è il paragone che faccio associandola al P. M. A MIO AVVISO E PARERE PERSONALE più affidabile e solido anche per ovvi motivi( in formula uno la competizione e gl' investimenti tecnologici fanno la differenza tra le scudreie)in legge l' esperienza e la visione dell' insieme aumenta il valore del magistrato e non ne vede scemare il prestigio e la professionalità con il passare del tempo anzi può solo aumentarne i meriti e le credenziali.
fatta questa premessa veniamo al dunque : il P.M. COMINCIA A FARE LA SUA RICOSTRUZIONE DEI FATTI E SOTTOLINEO CHIARA ,ESAUSTIVA ,DETTAGLIATA , CON UNA METICOLOSA E PRECISA DESCRIZIONE DI TUTTO L' ACCADUTO E ADDIRITTURA SI SOFFERMA SULL' OPERATO DEI CARABINIERI DI SILIQUA : COSA MAI AFFRONTATA SINORA DA NESSUN' ALTRO ORGANO UFFICIALE NE TANTOMENO DA CERTA CARTA STAMPATA CHE NONOSTANTE LA NOSTRA INTENZIONE DI DENUNCIARE LE GRAVI RESPONSABILITA E OMISSIONI DEI SOPRA MENZIONATI SI LIMITA SOLAMENTE A RIPETERE LE NOTIZIE FORNITEGLI DAGLI STESSI E CIGLIEGINA SULLA TORTA PUBBLICA LE DICHIARAZIONI DEI DIFENSORI DEGLI INDAGATI OFFENSIVE , GROTTESCHE E PER CERTI VERSI PRIVE DEL MINIMO BUON SENSO CHE DOVREBBE ACCONPAGNARE CASI E FATTI DELICATI COME QUESTO.SENZA  IL PIU PALLIDO FILO LOGICO CHE POSSA FAR PENSARE AD UN AZIONE DI CRONACA MIRATA A DEI PROBLEMI SOCIALI DA AFFRONTARE DINNANZI ALL' OPINIONE PUBBLICA MA CON L' UNICA LOGICA DI FAR PROPAGANDA E DIFENDERE A SPADA TRATTA ANCHE CHI NON FA' IL PROPRIO DOVERE ( CAPITASSE ALLE VOSTRE MADRI O AI VOSTRI FAMILIARI VORREI VEDERE SE LA REAZIONE E' LA STESSA........)IL P.M.CITA L' OPERATO DEI CARABINIERI AVVISATI PREVENTIVAMENTE DA PERSONA NOTA CON TUTTE LE COORDINATE PER POTERGLI PERMETTERE DI EVITARE IL CRIMINE: DICHIARANDOLO INSUFFICENTE ED INADEGUATO ALLA GRAVITA' DEI FATTI ULTIMAMENTE ACCADUTI IN DANNO AGLI ANZIANI DEL PAESE........( E QUESTO LASCIA POCO SPAZIO A COMMENTI E I FATTI PARLANO CHIARO..........MICA MICIO MICIO BAU BAU :IL TESTIMONE CHE SI PRESENTA A DENUNCIARE DICE ANZI DICHIARA: SIGNORI QUESTI SONO I NOMI E I COGNOMI DI CHI VUOLE RAPINARE , QUESTE SONO LE VITTIME : CARRUS MARIA ROSANNA E O. S. , DEI FATTI HO MESSO AL CORRENTE GLI ABITANTI DEL VICINATO DI VIA AMSICORA E DI VIA GALILEI ,LE PERSONE CHE VOGLIONO ANDARE A RAPINARE E' DA GIORNI CHE VENGONO NOTATE NELLE VIE IN OGGETTO, HANNO CHIESTO INFORMAZIONI DI NATURA ECONOMICA DELLE PERSONE PRESE DI MIRA , GIRANO E CONTROLLANO A TUTTE LE ORE , HANNO CHIESTO AD UN ABITANTE DI VIA AMSICORA DI DARGLI LA DISPONIBILITA' DELLA CASA PER POTERSI NASCONDERE DOPO AVER RAPINATO LA SIGNORA CARRUS.......( E QUESTA PERSONA E' IL SIGNOR NOME E COGNOME)
QUESTO ALLE 10,30 DEL MATTINO DELL 08 APRILE 2010.
QUINDI INFORMAZIONI FATTE DA PERSONA NOTA E VERIFICABILI ...........MICA TELEFONATE ANONIME..........PERCHE' NON HANNO FATTO UN VERBALE ? HANNO FATTO DICHIARAZIONI A VERBALE SOLO DOPO L' INVITO DEI MAGISTRATI CHE NEL FRATTEMPO AVEVANO SENTITO IL TESTIMONE DENUNCIANTE PER TRE VOLTE ED IN GIORNI DIVERSI E SOLO IL GIORNO 13 DI APRILE 2010 5 GIORNI DOPO LA DENUNCIA DEL TESTIMONE IN CASERMA......E COME CI SPIEGANO IL FATTO CHE DOPO AVER TROVATO IL CADAVERE DI MAMMA LI HANNO SUBITO ARRESTATI? A QUALCHE MAGISTRATO DOVRANNO SPIEGARLO PRIMA O POI....MOLTO PROBABILMENTE E NON SI SA' PER QUALE MOTIVO OPPURE A NOI NON LO DICONO NON SI E' RITENUTO OPPORTUNO APPROFONDIRE QUESTO ARGOMENTO ; PERO' POI LA GENTE MUORE..........
"E QUESTI CHE CAXXO ASPETTANO AD INTERVENIRE?")
NON HA AGGIUNTO ALTRO SU QUESTO EPISODIO COME SE FOSSE UNA COSA MARGINALE DOVER IMPEDIRE PER PROFESSIONE E PER LEGGE UN CRIMINE TRA L' ALTRO PERPETRATO DA DIVERSO TEMPO ED A CADENZA REGOLARE AVENDO TUTTE LE NECESSARIE INFORMAZIONI OLTRE CHE GLI OBBLIGHI CHE PER LEGGE LA LORO PROFESSIONE GL' IMPONE...........
MA LO FAREMO SICURAMENTE NOI EREDI FIGLI E FRATELLI DI MARIA ROSANNA IN SEDE OPPORTUNA E A BREVE TERMINE......
COMUNQUE RITORNANDO ALL' OPERATO DEL P.M. :elenca la VOLONTA' DEGL' INDAGATI DI PERPETRARE IL CRIMINE E LA NECESSITA' DI CONTINUARE NELLE AZIONI ABERRANTI PER POTER EVITARE LE CONSEGUENZE DEL LORO OPERATO , CONSIDERANDO UN AGGRAVANTE IL FATTO CHE CON IL LORO COMPORTAMENTO POTEVANO CAUSARE UNA STRAGE , E POI QUANDO ARRIVA ALLA RICHIESTA DELLA PENA............FINISCE LA BENZINA.........
DICIOTTO ANNI CAZZO DICIOTTO 18 DICIOTTO 18 ANNI ,PERCHE' IL CORDA HA VISSUTO IN SOFFERENZA LA SUA INFANZIA E QUESTO VA RICONOSCIUTO......
MA LA SOFFERENZA DEL CORDA MICA L' HA CAUSATA CARRUS MARIA ROSANNA.......
E IL PISU? QUALE SOFFERENZA HA VISSUTO? (SI E' FATTO CARICO DI PARTE DELLA SOFFERENZA DEL CORDA?)
E LA RAPINA A DANNO DI ANZIANI COME E IN CHE MISURA VIENE PUNITA DAL CODICE PENALE?
L' AGGRESSIONE, LA VIOLAZIONE DI DOMICILIO , LE PERCOSSE CON LESIONI FISICHE GRAVI , GLI INCENDI DI CUI UNO ATTUATO PER DISTRUGGERE IL CADAVERE  E L' ALTRO PER FAR CROLLARE LA CASA E NASCONDERE LE PROVE DEI LORO RAID ?QUELLI NON VENGONO MENZIONATI NEL CODICE PENALE?
NON POSSIAMO CREDERE CHE QUESTI REATI SIANO STATI DERUBRICATI E CI CHIEDIAMO COME MAI CHI UCCIDE MERITI PENA MINORE DI CHI FA' IL PALO
SECONDO NOI E' SOLO QUESTIONE DI RIFORNIMENTO, MA CON UNA FERMATA AI BOX UN BEL CAMBIO GOMME ED UN ULTERIORE RIFORNIMENTO DI CARBURANTE ( la famosa benzina che adesso per problemi internazionali vedi guerra in Libia e instabilità politica dei maggiori paesi produttori ha fatto balzare i prezzi alle stelle e di conseguenza incide sui costi anche della Giustizia)TUTTO PROCEDERA' COME E' GIUSTO CHE PROCEDA.
CONFIDIAMO IN UN GIUDICE SALUTISTA CON I PIEDI BEN PIANTATI IN TERRA CHE MAGARI SI RECA AL LAVORO SENZA AVER BISOGNO DI FARE IL PIENO DI CARBURANTE PERCHE' GIA' CONSCIO E PREPARATO IN MATERIA DI LEGGE E DELLA SUA APPLICAZIONE.
CHE ALTRO AGGIUNGERE ?
AH SI , LA GIUSTIZIA LA VOGLIAMO E LA CHIEDIAMO A VOCE ALTA.
FIGLI E FRATELLI DI MARIAROSANNA.

venerdì 18 marzo 2011

LUNEDì 21 MARZO 2011 COMINCIA IL PROCESSO AI MAGGIORENNI

Lunedì si comincia, altro calvario,altre verità,altri fatti da sentire.............
poi vedremo.........
intendiamo continuare nella ricerca della GIUSTIZIA,questi mostri :perchè diversamente non si può definirli hanno già ammesso le loro responsabilità , ora assisteremo allo scaricabarile che sicuramente ci vedrà spettatori....e poi dulcis in fundo le arringhe della difesa....
non osiamo pensare a cosa si attaccheranno stavolta stan e olly( stavolta fate pubblicare un' articolo dove viene presa in considerazione l' autocombustione da stress emotivo......un pò di fantasia se vi serve sempre a disposizione ),magari si sono dimenticati cosa hanno fatto quei due esseri senz' anima ma quì sotto si possono fare un bel refresh di memoria:comunque vi terremo aggiornati.
abbiamo abbastanza pelo sullo stomaco per digerire tutte le porcate che salteranno fuori quindi è inutile dire che chi ha in mente delle provocazioni per farci perdere la ragione se le può tenere in tasca tanto non ci caschiamo , non siamo ai loro livelli ( vedi processo all' ex minore ) anzi se accettano un consiglio ne facciano a meno così almeno evitano DI COLLEZIONARE un altra magra figura per non dire altro......
un saluto a tutti e un abbraccio a chi ci segue e ci sostiene.
saluti agli amici del Blog di Federico Aldrovandi Sempre nei nostri cuori.
FIGLI E FRATELLI DI MARIAROSANNA

lunedì 7 marzo 2011

LE PERSONE VERE LE TROVI ANCHE DOVE NON TE LO ASPETTI.....

Salve...
Salve, lei non mi conosce ma giovedì ho seguito per lavoro tutta l'udienza al tribunale per i minorenni, vi volevo porgere le mie condoglianze e abbracciare forte... Non ho altre parole se non queste.

Cara F.  
innanzitutto la ringrazio con il cuore in mano per questo suo gesto , non capita spesso di percepire certi sentimenti in quei posti , prima perchè professionalmente bisogna essere obiettivi ed è giusto :chi giudica ha una grande responsabilità decide della vita di chi viene chiamato dalla giustizia a rispondere delle sue azioni verso la comunità. e noi coscentemente per primi vogliamo che non vi siano delle ingiustizie.......e mi creda non è per niente facile esserlo di fronte a certe azioni che ci coinvolgono negli affetti più cari...ma essendo dotati di coscenza e un briciolo d' intelletto anche facendoci violenza psicologica riteniamo doveroso farlo, la ricerca della verità e la giustizia sono dei diritti inalienabili che devono assolutamente servire tutti i cittadini: anche quelli che: per certi punti di vista non si potrebbero ritenere tali visti i comportamenti e le azioni date in giudizio...ma secondo me e lo affermo categoricamente , in una società civile tutti e dico tutti indiscriminatamente abbiamo gli stessi diritti ed affermare il contrario vuol solo dire avvallare certe differenze che in realtà sono solo soggettive ma non di diritto oneste e giustificabili.
essenziale invece è analizzare il perchè di queste azioni e cercarne il motivo ovunque si nasconda e ovunque viene a nascere, solo così possiamo dirci e ritenerci esseri umani diversamente saremmo nel caos. non sò se lei ha avuto modo di seguire il blog su cui scrivo, nel caso le cito quello che veramente sento e provo , non ho gioito e non ho modo di gioire per quello che è accaduto in quell' aula ,un essere umano che tale si può ritenere non può gioire davanti a questa realtà, la pronuncia della sentenza a cui non abbiamo partecipato per ragioni di viaggio ( perdevamo il volo di rientro )era ed è un atto dovuto di diritto alla dignità di mia Mamma , ma mi creda sapere e vedere che in quell' aula c' erano i genitori di quel ragazzo e vederli piangere dall' inizio sino alla fine non poteva lasciarci indifferenti e non abbiamo mai pensato di avere diritti maggiori nei loro confronti tali da giustificare motivo di gioia. in quell' aula ( ma già dal 08 04 2010 ) insieme a nostra Mamma è morta anche la speranza di una generazione priva di valori e di futuro,( e questo merita d' obbligo riflessione ) lo dico da genitore e mentre lo dico ho i brividi........i magistrati hanno secondo il mio parere fatto e applicato la giustizia indipendentemente , senza sfronzoli vari ,ora io sono grato a questo dato di fatto , ma chi lavora bene in questo settore non ha certo bisogno di un grazie ne tantomeno di dimostrazioni di riconoscenza ( anche se io in memoria e diritto di dignità e giustizia nei confronti di mia Mamma : verso quei magistrati riconoscente lo sono) ma è pacifico che vedere chi lavora per la giustizia in modo esemplare e quì mi rifaccio alla frase pronunciata dal Dott. Fasoli prima di riunire la camera del Consiglio dei Giudici per discutere la Sentenza diceva" ci riuniamo per valutare e decidere con assoluta attenzione di tutti gli argomenti trattati al fine di pronunciare una sentenza giusta ed imparziale, non ci diamo limiti di tempo perchè tutto venga vagliato attentamente nel pieno diritto di tutte le parti.
Cara F. questa è la Giustizia in cui credo.
in tutta sincerità io non sarei in grado di riconoscere il suo volto in mezzo a tutte le persone che presenziavano...
queste indicazioni può darmele solo lei...ma sicuramente le posso dire che gli amici non hanno bisogno di volto gli basta il cuore.
scusi se mi sono dilungato ma volevo solamente essere chiaro prima di ricambiarle un affettuoso abbraccio.
torni pure a scrivere quando le fa piacere , a me lo ha fatto e continuerà a farlo.
Di cuore
Massimo Uccheddu

venerdì 4 marzo 2011

CONDANNATO L' EX MINORENNE, PENA DA SCONTARE18 ANNI E 8 MESI DI RECLUSIONE

SIAMO SCOSSI COME LO SAREBBE QUALUNQUE PADRE E MADRE DI FAMIGLIA CHE VEDE CONDANNARE UN RAGAZZO DI 18 ANNI AD UNA PENA ESEMPLARE COME QUELLA DATA OGGI AD UNO DEI COMPONENTI DELLA BANDA, IL PIU' GIOVANE....
18 ANNI E 8 MESI DI RECLUSIONE......
OGGI NON HANNO CONDANNATO SOLO TE GIOVANE SBAGLIATO......
HANNO CONDANNATO UNA GENERAZIONE PRIVA DI VALORI.......
LA VITA CHE TU, INSIEME AI TUOI AMICI HAI TOLTO A NOSTRA MAMMA: TI E' STATA TOLTA ESATTAMENTE NELLA MISURA DELLA TUA ETA', MA TU GIOVANE SBAGLIATO PUOI : DOPO AVER SCONTATO LA TUA PENA RICOMINCIARE, NOSTRA MAMMA NO' LEI NON PUO' PIU' FARLO, RIFLETTI SU QUESTO, RIFLETTICI VERAMENTE E FALLO ALMENO 1 VOLTA CON ONESTA' PERCHE' NON POTRAI MAI RIDARCI CIO' CHE CI HAI TOLTO.

MA SOPRATUTTO E TE LO DICO DA GENITORE RIFLETTI SU CIO' CHE HAI TOLTO ALLA TUA FAMIGLIA , A TUO PADRE E TUA MADRE CHE TI HANNO MESSO AL MONDO....
IO MASSIMO UCCHEDDU LI HO CONOSCIUTI I TUOI GENITORI ED ANCHE I TUOI FRATELLI , HO VISTO IL DOLORE NEI LORO SGUARDI, OCCHI GONFI DI LACRIME , I TUOI GENITORI A ME HAN DATO L' IMPRESSIONE DI PERSONE SEMPLICI E PER BENE , I TUOI GENITORI , SONO QUELLI CHE PER TE' HAN FATTO DEI SACRIFICI ,HAN CERCATO DI DARTI UN BUON FUTURO, CON LA SPERANZA DI POTERTI FAR AMBIRE AD UNA VITA MIGLIORE....
OGGI TI HO VISTO E HO CAPITO CHE TU' NONOSTANTE TUTTO NON TI SEI RESO ANCORA CONTO DI CIO' CHE HAI FATTO VERAMENTE.
QUELLO CHE TI DOVEVO DIRE RIGUARDO A NOSTRA MAMMA TE L' HO GIA' DETTO E NON HO ALTRO DA AGGIUNGERE ANCHE PERCHE' MI ASPETTAVO UN GESTO DIVERSO ED ONESTO DA PARTE TUA COSA CHE EVIDENTEMENTE NON C'E' ANCORA NELL' AMBITO DELLA TUA VISIONE DI VITA.
ORA SE TI CHIEDI PERCHE' TI HAN DATO UNA PENA COSì SEVERA GUARDA BENE NELLA TUA COSCENZA....
LA RISPOSTA : LA TROVI Lì.
MA RICORDA CHE LA PENA NON LA SCONTI SOLO TU' , LA STAI FACENDO SCONTARE A TUTTA LA TUA FAMIGLIA ,DELLA QUALE : IO NON CONDIVIDO CERTI METODI PERMISSIVI CHE TI HANNO PORTATO A COMPORTARTI IN QUESTO MODO ,MA SICURAMENTE NON POSSO ESIMERMI DAL CONDIVIDERNE IL DOLORE  CHE PROVANO PERCHE' LO PROVO ANCH' IO.
IO OGGI IN QUELL' AULA DI TRIBUNALE CERCAVO E CERCO TUTTORA GIUSTIZIA MA I MIEI VALORI SONO DIVERSI DAI TUOI, VEDERE I TUOI GENITORI DISTRUTTI IN QUEL MODO.....
PER CIO' CHE HAI FATTO TU A LORO MI HA FATTO UNA RABBIA CHE NON TI IMMAGINI.....TU POTEVI SCEGLIERE LORO TI HAN DATO LA POSSIBILITA'.
SPERO CHE TU UN GIORNO RIESCA A CAPIRE QUESTI CONCETTI E LO SPERO CON TUTTO IL CUORE PER I TUOI GENITORI , PERCHE' OGGI LORO SONO STATI CONDANNATI A PAGARE LA PENA PIU' ALTA CHE SI POSSA MAI PAGARE , IL FALLIMENTO DEL LORO AMORE PER TE' , IL TUO TRADIMENTO VERSO DI LORO.
NON PROVO GIOIA PER QUELLO CHE E' SUCCESSO OGGI...SOLO TANTA TRISTEZZA......

QUEL CHE CI FA' ANDARE AVANTI E' LA SETE DI GIUSTIZIA PER NOSTRA MAMMA , OGGI SICURAMENTE ED IN MODO ESEMPLARE C' E' STATA.
SIAMO SOLO ALL' INIZIO DEL NOSTRO CAMMINO E' DURO E' ATROCE E' ANCORA LUNGO.
SPERO CHE UN GIORNO FINIRA' : MA SOLO QUANDO GLI SBAGLI VERRANNO PAGATI DA CHI LI HA COMMESSI, SOLO ALLORA AVREMO PACE.

FIGLI E FRATELLI DI MARIA ROSANNA

mercoledì 2 marzo 2011

LA CALMA PRIMA DEL CAMPANELLO DELLA SENTENZA.....

03 MARZO 2011 PROCESSO ALL' EX MINORE...........
NON SAPPIAMO COSA USCIRA' FUORI DOMANI ,MA LA NOSTRA SPERANZA E' CHE GIUSTIZIA VENGA FATTA......
Di solito alla vigilia di un evento importante si è tutti un pò tesi ma stranamente oggi non va così,
oggi regna un silenzio irreale come se qualcuno o qualcosa abbia detto " tiriamo il fiato un attimo " ,pausa di riflessione , sì serve anche quella sopratutto a chi deve decidere.....
Cosa ci aspettiamo Noi Figli e Fratelli di Maria Rosanna ? questo lo sanno anche i sassi ,quegli stessi sassi molto più teneri dei cuori di certe persone che han commesso questo orrore e chi non ha fatto il suo dovere per evitare questa esecuzione perchè di esecuzione si tratta....
Noi ci aspettiamo Giustizia , condanne con il Massimo Della Pena per tutti : gli esecutori , i fiancheggiatori, quelli che sapevano, quelli che omettevano, quelli che non controllavano ma avrebbero dovuto farlo perchè era ed è ancora ( e di questo me ne dispiaccio )il loro lavoro , si proprio quelli lì quelli che sono stati avvisati prima che tutto accadesse, quelli che potevano e dovevano evitare o perlomeno provarci.......ma non han mosso neanche un dito per suonare un campanello....eppure bastava che avessero premuto il dito su 6 canpanelli con Cognomi diversi e tutto questo sicuramente non sarebbe successo........
Noi Crediamo che questa vicenda con i suoi risvolti FARA' FINALMENTE SUONARE TANTI ALTRI CANPANELLI....ANCHE QUELLI CHE QUALCUNO NON SI ASPETTERA' DI SENTIR SUONARE...FAREMO TUTTO QUELLO CHE LA LEGGE CI CONCEDE PER FARLI SUONARE STI CAMPANELLI............
DOMANI SI SAPRA' SE I CITTADINI POTRANNO DORMIRE TRANQUILLI A CASA LORO, OPPURE DOVRANNO RINFORZARE PORTE E FINESTRE E METTERE ALLARMI E TELECAMERE DAPPERTUTTO PERCHE' CHI HA FATTO QUESTE COSE NON E' STATO PUNITO COME CI SI ASPETTAVA........
DOMANI SAPREMO.....DOMANI SAPRETE.........DOMANI SAPRANNO.....
DOMANI..............C'E' CHI IL DOMANI NON L'HA PIU' GIA' DA 11 MESI........


GRAZIE A CHI CI SEGUE A TUTTE LE PERSONE DI CUORE CHE CI HANNO AIUTATO E CONTINUANO A FARLO,SIETE IN TANTI E NOI ANDIAMO AVANTI ANCHE GRAZIE A VOI.
GRAZIE AGLI AMICI DEL BLOG DI FEDERICO ALDROVANDI CHE CI HANNO ACCOLTO NELLA LORO GRANDE FAMIGLIA.

Massimo e Rita Uccheddu
I Fratelli di Mariarossanna