Si è verificato un errore nel gadget

giovedì 31 marzo 2011

SIGNOR SINDACO DI SILIQUA ,CHIEDA L' ALLONTANAMENTO DEL COMANDANTE DELLA CASERMA DEI CARABINIERI

CARO SIGNOR SINDACO , IN QUALITA' DI CITTADINO DI SILIQUA , IO UCCHEDDU MASSIMO: FIGLIO DELLA DEFUNTA SIGNORA CARRUS MARIA ROSANNA A NOME E PER CONTO DI : UCCHEDDU RITA FIGLIA E TUTTI I FRATELLI DELLA VITTIMA: CITTADINA DI SILIQUA , BARBARAMENTE ASSASSINATA NEL GIORNO DELL' 08 APRILE 2010 NELLA SUA ABITAZIONE , IN PIENO GIORNO ED ALLA LUCE DEI FATTI EMERSI DI CUI AGLI ATTI NEI PROCEDIMENTI PENALI N° RGNR 4772/ 2010 PROCURA DELLA REPUBBLICA PRESSO IL TRIBUNALE DI CAGLIARI ,E N°172/ 2010 PRESSO LA PROCURA DELLA REPUBBLICA DEL TRIBUNALE DEI MINORENNI DI CAGLIARI ED AGLI ATTI MEGLIO SPECIFICATI COME ASSASSINI DELLA SIGNORA IN OGGETTO LE CHIEDO FORMALMENTE E PUBBLICAMENTE DI INTERVENIRE IN MERITO ALLA SUA CARICA DI PRIMO CITTADINO AFFINCHE' VENGA PRESERVATA LA GIUSTA ATTUAZIONE CHE IN TEMA DI PUBBLICA SICUREZZA MERITANO I CITTADINI DI SILIQUA PAESE CHE LEI COME DETTO PRECEDENTEMENTE RAPPRESENTA.
LE CHIEDO QUESTO INTERVENTO DRASTICO E DOVEROSO, ALLA LUCE DI QUANTO EMERGE ,ED AGLI ATTI DEI PROCEDIMENTI IN EPIGRAFE,
COMUNICANDOLE CHE :
1) I CARABINIERI DELLA STAZIONE DI SILIQUA E PRECISAMENTE IL COMANDANTE DELLA STESSA STAZIONE DEI CARABINIERI ERANO STATI PREVENTIVAMENTE AVVISATI DI PERSONA E NELLA CASERMA STESSA DA PERSONA NOTA DELL' EVOLVERSI DI QUANTO POI ACCADUTO IN DANNO ALLA SIGNORA CARRUS MARIA ROSANNA .
2) COME RISULTA AGLI ATTI LA NOTIZIA DATA DA PERSONA NOTA ERA STATA FATTA ALLE ORE 10,30 DEL MATTINO DEL GIORNO 08/APRILE 2010, IN CASERMA QUINDI ANTECEDENTEMENTE ALL' EVOLVERSI DEI FATTI .
3) LA STESSA PERSONA FORNIVA COME DA VERBALE REDATTO DAL MILITARE IN SERVIZIO DI PIANTONE NOMI E COGNOMI DEGLI OFFENDER ( RAPINATORI )
4) LUOGO DELLA RAPINA, NOME E COGNOME DELLA VITTIMA ,OLTRE AD ALTRO NOME E COGNOME DI ALTRA PERSONA OGGETTO DI ATTENZIONE DA PARTE DEGLI OFFENDER.
5) QUELLO CHE CI DEVE FAR RIFLETTETE E' IL FATTO CHE :DI QUESTE NOTIZIE RIPORTATE DALLA PERSONA DICHIARANTE FOSSE A CONOSCENZA ALTRA PERSONA MENZIONATA ANCH' ESSA CON NOME E COGNOME SEMPRE AL PIANTONE DEI CARABINIERI .
6) COME EMERGE DA DICHIARAZIONE DEL COMANDANTE DELLA CASERMA DEI CARABINIERI DI SILIQUA : LO STESSO COMANDANTE VENIVA MESSO AL CORRENTE DI QUESTA NOTIZIA DAL PIANTONE IN TARDA MATTINATA DEL GIORNO 08/ APRILE 2010 .
7) SOLO ALLE ORE 18,30 CIRCA IL COMANDANTE DELLA CASERMA SI METTEVA IN CONTATTO TELEFONICO CON LA PERSONA DENUNCIANTE ( NEMMENO ESCUSSO IN CASERMA E DOPO UN LASSO DI TEMPO CHE NON TROVA GIUSTIFICAZIONI VISTI I FATTI CHE ACCADEVANO IN PAESE )PER :A SUO DIRE AVERE MAGGIORI RAGGUAGLI, E SENZA AVER ESCUSSO L'ALTRA PERSONA INFORMATA DEI FATTI PUR AVENDONE RACCOLTO LE GENERALITA'E CHE SICURAMENTE AVREBBE FORNITO QUELLA CERTEZZA MATEMATICA CON IL RISCONTRO DI QUANTO GIA' DICHIARATO DAL TESTIMONE.
8) LO STESSO COMANDANTE DEI CARABINIERI CHIEDEVA DOPO AVER SENTITO QUANTO DICHIARATO PRECEDENTEMENTE AL PIANTONE SE LA PERSONA ERA A CONOSCENZA DI QUANDO DOVESSE COMPIERSI IL FATTO E NEL CASO CHIEDEVA ALTRESì ALLA PERSONA DICHIARANTE DI VIGILARE ALLORCHE' AVESSE NOTATO QUALCOSA DI CUI SI RICHIEDESSE L' INTERVENTO DELLE FORZE DELL' ORDINE.........( SE VEDI QUALCOSA PASSA IN CASERMA O CHIAMA IL 112)
9) ALLORCHE' LA PERSONA RISCONTRAVA ANOMALIE ALL' ESTERNOALL' ABITAZIONE DELLA SIGNORA CARRUS NELLA NOTTE E ALLE ORE 01,00 DEL 09/ APRILE 2010( SERRANDA BASCULANTE APERTA DI CIRCA 30/50 CENTIMETRI ( POCO IMPORTA LA MISURA ERA APERTA E QUINDI RISULTAVA UN VALIDO ACCESSO ALL' ABITAZIONE NEL CUORE DELLA NOTTE)AVVERTIVA IMMEDIATAMENTE I CARABINIERI COMPONENDO IL NUMERO 112 ,SPIEGANDO LA NATURA DELLA CHIAMATA OLTRE A FORNIRE LE SUE GENERALITA' .
10) DOPO POCHI MINUTI LA PATTUGLIA IN FORZA ALLA CASERMA DI SILIQUA INTERVENIVA E CONTATTANDO LA PERSONA DICHIARAVA CHE LA SERRANDA IN OGGETTO ERA IN QUELLA POSIZIONE GIA' IN PRECEDENZA E CIOE' DALLE ORE 20,05 DEL GIORNO 08/ APRILE 2010 COME DA VERBALE AGLI ATTI REDATTO DAI MILITARI COMPONENTI LA PATTUGLIA IN DATA 10/ APRILE 2010 IN CUI GLI STESSI DICHIARANO CHE DURANTE L' INTERVENTO NON NOTAVANO NIENTE DI ANOMALO E TANTOMENO SEGNI DI EFFRAZIONE ( PERCHE' FORZARE UNA SERRATURA DEL CANCELLO QUANDO SI PUO' AGEVOLMENTE SCAVALCARE UN MURETTO DI CINTA ALTO 90 CENTIMETRI E CON RECINZIONE SOVRASTANTE A GUISA DI RAMI D' ALBERO CHE PUO' ESSERE USATA COME APPIGLIO SICURO? OLTREMODO IN TUTTA LA SUA ALTEZZA NON ALTO PIU' DI 160 CENTIMETRI?)MA UN PUNTO VALIDO D' ACCESSO IN CASA DI PERSONA SOLA A QUELL' ORA DELLA NOTTE ERA VISTO CON QUALE MISURA? QUESTO MERITA UNA SPIEGAZIONE.......IL FATTO CHE FOSSE COSì DALLE ORE 20,05 DOVEVA ALLARMARE E MAGARI SPINGERE I MILITARI AD USARE UN DITO PER SUONARE IL CAMPANELLO DELLA SIGNORA( VEDI VOCE NON AVER MOSSO UN DITO )EPPURE A LORO DIRE COME DA LORO VERBALE DI SERVIZIO I MILITARI COMPONENTI LA PATTUGLIA ERANO STATI PREVENTIVAMENTE AVVISATI DAL LORO COMANDANTE DELLE DICHIARAZIONI RESE DALLA PERSONA INFORMATA DEI FATTI ,E DALLA STESSA PERSONA CHE AVEVANO INCROCIATO NEL VICINATO NEI MINUTI PRECEDENTI LA MEZZANOTTE DEL GIORNO 08/ APRILE 2010 OLTRE AD ESSERE STATI FORNITI DALLO STESSO COMANDANTE DI UNA LISTA DI NOMI DI OBIETTIVI SENSIBILI ( ANZIANI CHE ABITANO DA SOLI )NELLA CUI LISTA NON RISULTAVA IL NOME DELLA SIGNORA CARRUS....
11) NONOSTANTE TUTTO CIO' I CARABINIERI OMETTEVANO E NON SI ATTIVAVANO PER CONTROLLARE LO STATO DELLA SIGNORA CARRUS, SAREBBE BASTATO SUONARE IL CAMPANELLO PER ACCERTARSI DELLA PRESENZA OLTRE ALLO STATO DI SALUTE...
12) GIORNO 09/ APRILE 2010 NONOSTANTE GLI ALLARMANTI EPISODI DEL GIORNO PRECEDENTE NESSUN CARABINIERE SI E' FATTO CRUCCIO DI ACCERTARSI DELLO STATO DELLA SIGNORA CARRUS IN TUTTO L' ARCO DELLA GIORNATA SEBBENE SOLAMENTE IL GIORNO 02/ APRILE 2010 ( QUINDI 6 GIORNI PRIMA )VENIVA DENUNCIATO PRESSO LA STESSA CASERMA DEI CARABINIERI DI SILIQUA ALTRO FURTO SUBITO IN ABITAZIONE A DANNO DI PERSONA ANZIANA ED ESATTAMENTE IL SIGNOR G. L.
13 LE RICORDO CHE COME DAGLI ATTI EMERGE QUESTA DICHIARAZIONE FATTA DAGLI STESSI CARABINIERI:" IN SILIQUA DAL MESE DI SETTEMBRE 2009 SONO STATI COMMESSI DEI REATI CHE PER LE MODALITA' DI ESECUZIONE POSSONO ESSERE RICONDUCIBILI AI TRE GIOVANI INDAGATI PER IL REATO INDICATO IN OGGETTO ,GLI STESSI VENGONO QUI DI SEGUITO MEGLIO RIPORTATI..........ECC ECC "
14 ) ALLE ORE 05,00 CIRCA DEL GIORNO 10/ APRILE 2010 VENIVA RITROVATO DOPO LO SPEGNIMENTO DELL' INCENDIO IL CADAVERE SEMICARBONIZZATO DELLA SIGNORA CARRUS NEL SEMINTERRATO DELLA SUA ABITAZIONE DI VIA AMSICORA N° 16 IN SILIQUA, NELL' IMMEDIATEZZA DEL RITROVAMENTO VENIVANO PRELEVATI DALLE LORO ABITAZIONI QUELLI CHE POI SAREBBERO RISULTATI COME DA LORO AMMISSIONI E CONDANNA IN PRIMO GRADO GLI ASSASSINI DI CARRUS MARIA ROSANNA :ARRESTATI DAGLI STESSI CARABINIERI CHE: PRIMA E PREVENTIVAMENTE AVVISATI ANDAVANO A COLPO SICURO , SAPEVANO TUTTO.( LA CLASSICA CHIUSURA DELLA STALLA DOPO CHE SONO SCAPPATI I BUOI ).............
OLTREMODO SOLO SU RICHIESTA DEI MAGISTRATI INQUIRENTI CHE CHIEDEVANO AGLI STESSI : ALLA LUCE DI QUANTO DICHIARATO DALLE PERSONE INFORMATE SUI FATTI CHIEDIAMO CHE CI VENGA FORNITA UNA DETTEGLIATA DOCUMENTAZIONE DELL' ATTIVITA' DEI MILITARI E QUINDI VENIVANO REDATTE DAI CARABINIERI DI SILIQUA ANNOTAZIONI DI SERVIZIO CON DATE POSTICIPATE RISPETTO ALL' ACCADUTO.........GIORNO 10/ ,12/ ,13/, APRILE 2010.
SIGNOR PRIMO CITTADINO DI UN PAESE DOVE SI COMPIONO DELITTI PER GRAVE NEGLIGENZA , DELITTI CHE ALLA LUCE DI QUANTO ACCADUTO ANCHE IN SEDE GIUDIZIARIA GRIDANO GIUSTIZIA, DELITTI CHE PER QUANTO CONCERNE LA GRAVITA' E LA NATURA DELLE PERSONE E SOTTOLINEO PERSONE PERCHE' DI PERSONE SI TRATTA , (HANNO FATTO IL LORO PERCORSO DI VITA CON SACRIFICIO E ORA CHIEDONO SOLO DI PASSARE LA LORO VECCHIAIA IN SERENITA' : NON CERTAMENTE E COME ACCADE OGGI DI DOVERSI BARRICARE IN CASA PER PAURA , SVEGLIARSI AL MINIMO RUMORE O ALL' ABBAIARE DI UN CANE NELLA NOTTE...) QUESTE PERSONE COLPITE AVREBBERO MERITATO UN SEGNALE DA PARTE DI QUESTA AMMINISTRAZIONE QUALE ALMENO LA SIMBOLICA COSTITUZIONE DI PARTE CIVILE........ALMENO ADESSO DIA UN SEGNALE ED UN SENSO AD ALCUNE PREROGATIVE CHE LA SUA CARICA LE RISERVA........

ORA, VOLENDO FARE IL CONTO DELLA SERVA LE CONFERMO CHE LE RAPINE A DANNO DI PERSONE ANZIANE A PARTIRE DAL 12 SETTEMBRE 2009 SONO 9 COMPRESA QUELLA CHE VEDE VITTIMA LA SIGNORA CARRUS MENTRE I DANNEGGIAMENTI AD AUTO E  FURTI AI DANNI DI PUBBLICI ESERCIZI DENUNCIATI ED ELENCATI DAI CARABINIERI NELLA LISTA AGLI ATTI SONO 3,( MA SICURAMENTE A LEI RISULTANO NUMEROSI )
TOTALE 12 NEL GIRO DI 6/7 MESI CON CADENZA REGOLARE OGNI 15 GIORNI
CARO SIGNOR SINDACO ORA IO NON STO' A RIPERCORRERE TUTTO L' ESCURSUS DELLA VICENDA CREDO CHE LEI IN QUALITA' DI CIO' CHE SI E' FATTO CARICO DI RAPPRESENTARE :QUINDI DA PRIMO CITTADINO  DEL COMUNE DI SILIQUA, ED IN MANIERA PARTICOLARE TRATTANDOSI DI ORDINE PUBBLICO E SICUREZZA DEI CITTADINI SIA SICURAMENTE ERUDITO DI QUANTO ACCADE NEL TERRITORIO DEL COMUNE CHE RAPPRESENTA.
OLTREMODO AVENDO AVUTO PARTICOLARI E PERSONALI ATTENZIONI ALLA SUA PERSONA E COSE ,DA PARTE DI OFFENDER IGNOTI E CON MANIFESTAZIONI DI NATURA DOLOSA NEI SUOI CONFRONTI ATTE A FORNIRE INTIMIDAZIONI GRAVI ALLA SUA PERSONA ED ALTRESì A MEMBRI DEL CONSIGLIO COMUNALE CREDO CHE LEI ABBIA MATURATO UNA CERTA ESPERIENZA IN FATTI CHE VANNO AL DI LA' DELLE NORMALI E COSTRUTTIVE DISCUSSIONI TRA PERSONE CIVILI, QUINDI FORTE DI QUESTE ESPERIENZE PERSONALI E DICIAMO ANCHE RELATIVAMENTE PROFESSIONALI , LEI E' SICURAMENTE LA PERSONA CHE PIU' PUO' CAPIRE QUESTO CLIMA DI INSICUREZZA CHE PERVADE ED ALEGGIA NELLA NOSTRA COMUNITA'.
INFORMANDOLA CHE DI QUANTO IN OGGETTO ABBIAMO DATO MANDATO AL NOSTRO LEGALE RAPPRESENTANTE CON DENUNCIA PENALE ALLA PROCURA DELLA REPUBBLICA DI CAGLIARI ED IN COPIA AL MINISTERO DELL' INTERNO OLTRE CHE AL COMANDO GENERALE DELL' ARMA DEI CARABINIERI : PERCHE' GLI ORGANI PREPOSTI FACCIANO PIENA LUCE SULLE VICENDE IN MERITO E RICORDANDOLE CHE LEI COME PRIMO CITTADINO HA IL DOVERE DI SEGNALARE EVENTUALI NEGLIGENZE O SERVIZI INEFFICIENTI DELLE AUTORITA' PREPOSTE ALLA PUBBLICA SICUREZZA : LE CHIEDIAMO FERMAMENTE E CON DIRITTO CHE PRENDA IMMEDIATI PROVVEDIMENTI PER SALVAGUARDARE LA SICUREZZA DI COSE E PERSONE DEL TERRITORIO E DELLA COMUNITA' CHE RAPPRESENTA CHIEDENDO A CHI DI DOVERE CONTO E RESPONSABILITA' EVENTUALI OLTRE CHE NEGLIGENZE ACCERTATE O DA ACCERTARE.
CERTI DI UNA SUO FERMO E DECISO INTERVENTO..
FIGLI E FRATELLI DI CARRUS MARIA ROSANNA.
UCCHEDDU MASSIMO CITTADINO DI SILIQUA.

Nessun commento:

Posta un commento