Si è verificato un errore nel gadget

giovedì 7 aprile 2011

LE BALLE CREATE AD ARTE.....CHI E' IL VERO NARRATORE? E PERCHE' RACCONTA CIO'?

I GIORNALI IL 12 APRILE 2010 SCRIVEVANO QUANTO RIPORTATO IN UN INTERVISTA SU DICHIARAZIONI FATTE DALLE ALTE SFERE DEI CARABINIERI:" Un bersaglio considerato «facile». Come facile era, probabilmente per i killer della pensionata, per i tre balordi che però sono stati sorpresi dalla donna, svegliata dai rumori, alle tre del mattino mentre rovistavano al piano terra della casa. A quel punto è scattata l'aggressione e Carrus è stata colpita più volte fino a rimanere esanime a terra in un disimpegno tra una cucina e il garage." TUTTE CAZZATE : IL MINORE GIA' IL GIORNO 10 APRILE 2010 ALLE 19,10 NEGLI UFFICI DELLA COMPAGNIA CARABINIERI DI IGLESIAS DAVANTI AI MAGISTRATI , AL LUOGOTENENTE , AL SUO AVVOCATO DI FIDUCIA E AL PROPRIO PADRE :CONFESSAVA TUTT'ALTRA COSA...
DOMANDA: che giorno era?
RISPOSTA : Giovedì.( 08 aprile 2010 )
Domanda: a che ora?
Risposta : all' ora di pranzo una e mezza ,due.
Domanda : cosa è successo?
Risposta :loro sono entrati nel cortile della casa della donna e io sono rimasto in un vicoletto li vicino.
Domanda : poi cosa è successo ?
Risposta : Francesco Pisu mi ha mandato un SMS dicendomi di suonare il campanello della casa della donna per farla uscire.
Domanda : perchè dovevi suonare?
Risposta : per distrarla e farla uscire di casa penso.
questi: sono alcuni stralci dell' interrogatorio DEL MINORE messi a verbale il giorno 10 APRILE 2010, TERMINATO ALLE ORE 20,59 .
LO STESSO GIORNO ALLE 21,40 NEGLI STESSI UFFICI E DAVANTI AGLI STESSI MAGISTRATI , AL LUOGOTENENTE AL CAPITANO ED AL MEDICO LEGALE: COMPARIVA CHIEDENDO DI ESSERE ASCOLTATO IL SIGNOR : CLAUDIO D. ABITANTE A SILIQUA E AMICO DEGLI (ALL' EPOCA )INDAGATI IL QUALE AFFERMAVA A VERBALE QUANTO SEGUE:
Domanda : lei ha chiesto di essere sentito. cosa deve dire?
Risposta :Giovedi 08 Aprile Francesco Pisu e Sariano sono entrati in questa casa dalla parte dietro,hanno preso una gallina e l' hanno buttata nel cortile. la signora è uscita ,davanti a sè ha visto questi due ragazzi. ha colpito Sariano nel labbro con un bastone,allora Sariano ha reagito ed ha dato un paio di schiaffi e due pugni alla signora.poi l' hanno legata e gli hanno messo un bavaglio in bocca. hanno frugato nella casa e hanno trovato 25 euro .
poi nello stesso momento hanno preso benzina e alcool e hanno dato fuoco alla casa. la signora era svenuta.
Domanda : come sà queste cose ?
Risposta : me le ha dette Francesco Pisu verso le 6 o le 7 di ieri sera Venerdì 09 Aprile 2010.
ci siamo visti davanti al tabacchino. lui era con Sariano. io ero con un mio amico Filippo S. che però si è allontanato a prendere le sigarette. ho visto che Sariano aveva una ferita sul labbro e gli ho chiesto come se la fosse procurata , lui ha girato la faccia e ha detto che era herpes. allora Francesco Pisu mi ha raccontato le cose che vi ho detto. ha aggiunto che dovevano ritornare nella casa a cancellare le prove.
Domanda : quando Francesco Pisu ti ha raccontato quello che avevano fatto il giorno prima era presente anche Sariano ?
Risposta :si ha ascoltato anche lui , aveva un' espressione sconvolta era pallido bianco
Domanda :quando Francesco Pisu ti ha raccontato queste cose oltre a Sariano c' era qualcun ' altro?
Risposta : no il mio amico Filippo è sopraggiunto dopo però anche lui sà quello che è successo...
Domanda :come fai a saperlo?
Risposta :me lo ha detto Filippo.
Domanda :quando te lo ha detto ?
Risposta : sempre ieri ( venerdi 09 Aprile 2010 )
Domanda :spiega bene come sono andate le cose.....
Risposta : quando Filippo è tornato dopo essere andato a comperare le sigarette io mi sono trattenuto fuori con il mio amico Nicola S. mentre Filippo è salito a casa di Sariano anche con Francesco Pisu.
io mi sono fermato in piazzetta con Nicola , Filippo è uscito dalla casa di Sariano da solo dopo una ventina di minuti , io e Filippo ce ne siamo andati a fare un giro in macchina . ho chiesto a Filippo se sapeva e lui mi ha detto di sì. gli ho chiesto se sapeva tutto e allora lui mi ha raccontato tutta la storia che vi ho appena detto. sicuramente gliel'hanno raccontata Francesco e Sariano quando sono saliti a casa sua.
Domanda : quali sono i tuoi rapporti con Francesco Pisu e Sariano Corda?
Risposta : prima eravamo molto amici, da circa un mesetto mi sono distaccato.
Domanda :per quale ragione ?
Risposta : I Carabinieri ci controllavano troppo perchè ero con Francesco . Poi avevo sentito che mi incolpavano di essere andati a rubare in un negozio assieme a loro, cosa assolutamente non vera.
Per questo da circa un mese esco con il mio amico Filippo, anche se saluto comunque sia Francesco che Sariano.
questi: sono alcuni stralci dell' interrogatorio di persona a conoscenza dei fatti (e forse anche qualcosa di più della sola conoscenza , ma questo lo vedremo poi...)di Claudio D. effettuato il giorno 10 Aprile 2010 e terminato alle ore 22,53 dello stesso giorno.il suo amico Filippo S. verrà interrogato anche lui e confermerà il tutto aggiungendo che il Pisu gli aveva confidato che aveva effettuato anche la rapina in danno al signor Renato C. di Siliqua nel mese di Marzo 2010 ed esattamente nella notte del giorno 15 veniva derubato della sua pensione ed un orologio d'oro a ciondolo dopo essere stato immobilizzato nel suo letto da almeno 2 persone con un cuscino e una delle due persone aveva una voce femminile.


ORA VORREI PUNTUALIZZARE BREVEMENTE UNA COSA :
PERCHE' I CARABINIERI FANNO E O DANNO VERSIONI DIVERSE DELLA VICENDA QUANDO SAPEVANO GIA' DALLA SERA DEL GIORNO DEL RITROVAMENTO( 10 Aprile 2010) DEL CADAVERE DI MIA MAMMA COME ERANO ANDATE PRESSAPOCO LE COSE?
NON C' ERANO ALL' OCCORRENZA I MOTIVI PER EVITARE UNA FUGA DI NOTIZIE , IL MINORE AVEVA FATTO LE PRIME AMMISSIONI E STESSA COSA AVEVANO FATTO I SUOI DUE AMICI : FILIPPO E CLAUDIO , SENZA DIMENTICARCI LA VISITA FATTA PRECEDENTEMENTE DAL TESTIMONE IN CASERMA A SILIQUA PRIMA CHE SI SVOLGESSERO I FATTI CIOE'( E' BENE RICORDARLO) LA MATTINA DEL GIORNO 08 APRILE 2010 ALLE 10,30.
NON CONTENTI DI QUANTO SENTITO PRECEDENTEMENTE GLI STESSI CARABINIERI ALLE ORE 07,10 DEL GIORNO 10 APRILE 2010 RISENTONO LO STESSO TESTIMONE Simone C. ( E QUESTA VOLTA SUBITO DOPO IL RITROVAMENTO DEL CADAVERE DI MAMMA E NON PIU' AL TELEFONO MA DI PERSONA E IN CASERMA )E LO FANNO CHIEDENDO TUTTO QUELLO CHE POTEVA ESSERGLI UTILE ALLE INDAGINI MA CHE GIA' SAPEVANO PRIMA CHE TUTTO CIO' ACCADESSE( VUOTO DI MEMORIA ? )E STAVOLTA VOGLIONO ASCOLTARE L' ALTRA PERSONA INFORMATA DEI FATTI MA MAI SENTITA IN PRECEDENZA , LA STESSA PERSONA :TRATTASI DI MAURIZIO B. COMFERMA TUTTO QUELLO CHE IL TESTIMONE Simone C. AVEVA RACCONTATO LA MATTINA DEL GIORNO 08 APRILE 2010 AL PIANTONE IN CASERMA( CHE IL PISU E IL CORDA AVEVANO CHIESTO allo stesso Maurizio B. " IL GIORNO 06 APRILE 2010 :DOPO AVER FATTO LA RAPINA IN CASA DELLA SIGNORA CARRUS CI FAI NASCONDERE IN CASA TUA ? ") E POI AL MARESCIALLO COMANDANTE DELLA STAZIONE PER TELEFONO IN TARDO POMERIGGIO DELLO STESSO GIORNO.
ORA NOI FIGLI E FRATELLI CI CHIEDIAMO : A CHE SCOPO UFFICIALI DELL' ARMA FANNO DICHIARAZIONI FUORVIANTI QUANDO POI IN CASERMA SANNO GIA' TUTTO L' ESCURSUS DELLA VICENDA. ADDIRITTURA LO SAPEVANO IN ANTICIPO CHI ERANO I RESPONSABILI DI QUANTO DOVEVA ACCADERE, MA NON SONO INTERVENUTI ,EPPURE LO DICE ANCHE UNA PERSONA INFORMATA SUI FATTI CHE DICHIARA " DA UN MESE CIRCA NON CI FREQUENTAVAMO PIU' PERCHE' I CARABINIERI CI CONTROLLAVANO TROPPO PERCHE' ERO CON FRANCESCO PISU.......QUINDI ATTENZIONATI E AL CORRENTE DI QUELLO CHE FACEVANO NON HANNO FATTO NIENTE PER EVITARE LA RAPINA L' OMICIDIO E GLI INCENDI MALGRADO AVVERTITI IN ANTICIPO DI PERSONA E CON NOMI E COGNOMI.......
NON OSO PENSARE CHE UN CAPITANO ,UN COLONNELLO , UN GENERALE DEI CARABINIERI SI FACCIANO PRENDERE PER IL NASO DA UN LORO SUBORDINATO CHE COMMETTE QUESTE NEGLIGENZE E LORO INVECE DI PRENDERE PROVVEDIMENTI NEI SUOI RIGUARDI LASCIANO CADERE QUESTE GRAVI RESPONSABILITA' E METTONO TUTTO A TACERE DANDO DICHIARAZIONI SU QUOTIDIANI E TELEGIORNALI DI TUTT' ALTRA NATURA...ADDIRITTURA COMPLIMENTANDOSI CON LO STESSO MARESCIALLO E I SUOI SUBORDINATI.( vedi articolo sotto )
12 APRILE 2010 ARTICOLO DI ANDREA PIRAS SU L' UNIONE SARDA
Il comandante della Legione carabinieri Sardegna, il generale Carmine Adinolfi, incontrerà questa mattina il sindaco di Siliqua Pier Giorgio Lixia e il parroco don Giuseppe Orrù, dopo l'incontro con i militari della stazione del paese per complimentarsi con il personale dell'Arma che, in poco più di ventiquattro ore, ha risolto il caso dell'omicidio della vedova Maria Rosanna Carrus. Anche il comandante provinciale di Cagliari, colonnello Michele Sirimarco, sarà presente con i militari impegnati nell'indagine della caserma di Siliqua, del Nucleo Investigativo, della Compagnia di Iglesias e del Ris di Cagliari.
Adinolfi ha sottolineato che il risultato ottenuto dall'Arma è stato «il frutto di un'attività investigativa immediata e serrata, resa possibile da una precedente attività info-investigativa mesa in campo dalla stazione di Siliqua che da tempo stava indagando su un gruppo di giovani dediti a furti e rapine nelle abitazioni, soprattutto di anziani. Una vera e propria banda, insomma, che stava creando parecchi problemi nel piccolo quasi al confine tra la provincia di Cagliari e quella di Carbonia-Iglesias.
«Ancora una volta - ha detto il comandante della Legione - è risultato determinante il ruolo delle stazioni, la cui presenza capillare sul territorio consente di avere un'indispensabile ed irrinunciabile conoscenza di luoghi, persone e situazioni, punto di partenza per qualsiasi iniziativa investigativa.
Rimane il problema, gravissimo, di giovani che, privi di valori e riferimenti, operano spesso scelte di vita del tutto irresponsabili».

(vedi intervista al colonnello dei Carabinieri Michele Sirimarco )
http://www.youtube.com/watch?v=4EVvzdtE9n8
L' ARMA DI CUI ANCHE MIO NONNO UCCHEDDU GIOVANNI HA FATTO PARTE ( OLTRE A ZII E CUGINI )DOVREBBE ESSERE SEMPRE AL DI SOPRA DI TUTTO E  INEQUIVOCABILMENTE DALLA PARTE DEL CITTADINO: NON DEL MARESCIALLO NEGLIGENTE CHE HA SULLA COSCIENZA LA MORTE VIOLENTA DI NOSTRA MADRE E SORELLA.

GRIDANDO GIUSTIZIA: FIGLI E FRATELLI DI MARIA ROSANNA CARRUS.

3 commenti:

  1. Buongiorno, nel calendario di casa mia il giorno 10 Aprile 2010 risulta di Sabato e non di Giovedì come scritto sopra; quindi da quanto so l'interrogatorio risale a Sabato 10 e l'omicidio a Giovedì 7 o sbaglio?

    RispondiElimina
  2. BUONGIORNO,GIOVEDì ERA IL GIORNO 08 APRILE 2010...SI E TRATTATO DI UN REFUSO, LO CORREGGO.
    GRAZIE.

    RispondiElimina
  3. FATTO,CORRETTO,DALTRONDE LE CARTE PARLANO CHIARO:LO SAPEVANO GIA' PRIMA CHE TUTTO ACCADESSE........LEGGA E SE NE FARA' UNA RAGIONE...

    RispondiElimina